Home Internet & Social Network Usa, Trump e cyberterrorismo

Usa, Trump e cyberterrorismo

2 minuti di lettura
0
241
Canale Sicurezza - cyberterrorismo

Manomissione server Casa Bianca, la campagna continua. Aspettando cosa ne sarà dei programmi politici nel settore informatico da parte di un neopresidente, Donald Trump, che nel 2011 dichiarava di non possedere una casella di posta elettronica né, tanto meno, un Pc, è certo che gli Usa sono da tempo al centro di una vasta operazione di cyber terrorismo.

Che la nuova amministrazione lo voglia o no, perciò, quello It è campo inesorabilmente strategico, impossibile da trascurare: indietro nel tempo non si torna.

In particolare, è notizia di qualche ora fa l’ufficialità circa l’identità del gruppo che nei mesi scorsi ha preso di mira le strutture informatiche governative di Washington. Trattasi di “The Dukes”, un’organizzazione di cybercriminali russi che finalmente si è svelata e che ha fatto del target elettorale il proprio campo di azione; una prospettiva, quella dell’aggressione a obiettivi politici, che si affianca a quella altrettanto preoccupante di natura economica e che la dice lunga sull’evoluzione che l’evoluzione della competizione tra Stati assumerà già nel prossimo futuro.

Il tool preferito da The Dukes è costituto email di phishing camuffate come provenienti dalla Fondazione Clinton, oppure contenenti un documento Pdf sulle presunte irregolarità del sistema elettorale federale, mentre gli obiettivi sono di alto profilo e includono think-tank e organizzazioni  governative e non governative.

 

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in Internet & Social Network

Leggi anche

Crowdsourced ITA. Ancora su ObserveIT.

Crowdsourced ITA. Ancora su ObserveIT. Molte aziende si concentrano sulla sicurezza ineren…