Home Internet & Social Network Nsa, botnet in Rete per spiare tutti

Nsa, botnet in Rete per spiare tutti

3 minuti di lettura
0
217

“Ti controllo, ti spio e se serve non mi faccio problemi a infettarti”: il motto dell’hacker perfetto, e invece, sorpresa ma non troppo, è la regola con cui, quotidianamente, gli agenti della Nsa infettavano i sistemi operativi di milioni di computer e smartphone in tutto il mondo. Gli aggiornamenti più recenti della saga infinita del Datagate rivelano infatti uno scenario a dir poco inquietante. Stando alle ultime confessioni dell’agente pentito Edward Snowden, l’intelligence statunitense, negli anni, non si sarebbe limitata a intercettare i dati in transito sulle reti Internet, ma avrebbe sviluppato una vera e propria botnet, con cui avrebbe poi proceduto ad assumere il controllo di milioni di Pc collegati alla Rete. Dove stanno allora i cattivi e dove i buoni nella storia? Nessuno, a questo punto, lo sa. Quel che è sicuro invece è l’obiettivo delle azioni criminali della Nsa: drenare quante più informazioni possibili da Internet. E poco importa che per ottenerlo miliardi di utenti nel mondo siano stati raggirati attraverso l’impiego di un falso server di Facebook con cui Turbine, questo il nome della botnet, avrebbe sfruttato l’appeal del social network più famoso per far cadere tutti nella trappola. L’epicentro dell’attività, a quanto pare, era a Fort Meade, Maryland, e da qui avrebbe steso i suoi tentacoli in tutto il globo.

La difesa dell’Nsa ammette, e parla di una serie di malware che sarebbe stata originariamente creata per essere utilizzata solo in riferimento a un numero limitato di Pc, salvo poi essere sbloccata con sempre meno remore in virtù di un contesto internazionale definito “critico”. Valida giustificazione? Lacrime di coccodrillo? Non sappiamo. Ci limitiamo a considerare che la privacy in rete non esiste più.

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in Internet & Social Network

Leggi anche

Instagram flaw. Nuove vulnerabilità!

Instagram flaw. Nuove vulnerabilità! Instagram ha individuato una falla nella sicurezza ch…