Home Internet & Social Network Microsoft Word non è sicuro

Microsoft Word non è sicuro

2 minuti di lettura
0
451

Ѐ uno dei programmi più utilizzati e per questo più amati, ma, ahinoi, proprio per questo anche maggiormente preso di mira dai cyber criminali. Parliamo di Word e della falla recentemente individuata dai ricercatori Microsoft all’interno del codice di parsing dei file RTF in Word 2010.A dire il vero, il baco è stato individuato inizialmente dal team di sicurezza di Google, per cui, in questo caso, possiamo ben dire che ci sia stata una collaborazione tra i due big dell’informatica nell’interesse comune dato dalla sicurezza dei consumatori.

Redmond è così arrivata alla pubblicazione del Security Advisory 2953095, in cui sono riportati tutti i particolari relativi alla nuova vulnerabilità scoperta in Office, che, a quanto pare, è stata già sfruttata da ignoti cyber criminali per portare all’esecuzione di codice malevolo da remoto nel caso in cui utenti ignari cerchino di aprire file in rtf.

E proprio la popolare ma “vetusta” estensione dei file è adesso al centro delle polemiche: è accettabile che nel 2014 l’rtf possa rappresentare ancora un problema per la cifratura dei dati? Microsoft è evidentemente in imbarazzo, anche se, a giudicare dalle analoghe vicende che negli ultimi tempi hanno coinvolto WhatsApp, possiamo ben dire che, anche sulle applicazioni più comuni e banali da gestire, la sicurezza rimane un grosso problema.

Tornando a Word, Microsoft consiglia ai clienti di ovviare alla falla applicando un fix che è in grado di disabilitare l’apertura dei suddetti rtf potenzialmente pericolosi, chiaramente in attesa della patch definitiva. Che però non darà garanzie assolute, a dimostrare che la sicurezza tout court  rimane una chimera.

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in Internet & Social Network

Leggi anche

Cybersecurity Hygiene. Come comportarsi.

Cybersecurity Hygiene. Come comportarsi. Secondo i CEO, la sicurezza informatica è la più …