Home Internet & Social Network Linux, una botnet per infettare Internet

Linux, una botnet per infettare Internet

2 minuti di lettura
0
683

Una rete di server Linux infetti utilizzata per diffondere malware e virus di ogni tipo in Rete
È la botnet recentemente scoperta dai tecnici della società di consulenza e ricerca slovacca Eset, che nell’ambito della operazione di sicurezza planetaria denominata Windigo hanno portato alla luce le operazioni criminali di un’organizzazione ancora sconosciuta, ma di cui sono ben evidenti le tracce lasciate in Internet: prendendo il controllo di circa 25.000 server Linux, infatti, gli ignoti cyber criminali si erano specializzati, ormai da circa due anni, nell’invio massivo di messaggi di spam o, peggio ancora, nella sottrazione di dati e informazioni personali nei confronti degli internauti che visitavano siti Web precedentemente bersagliati. Nel dettaglio, gli autori della botnet sono riusciti a prendere il controllo dei server utilizzando la backdoor OpenSSH Linux/Ebury. Al momento, Eset stima in mezzo milione il numero degli utenti Web giornalieri reindirizzati verso contenuti malevoli, mentre 35 milioni sono i messaggi spam inviati ogni giorno dall’infrastruttura di Windigo, che purtroppo risulta ancora attiva ed è capace di colpire i sistemi operativi Linux, FreeBSD, OpenBSD, Mac OS X e Windows.

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in Internet & Social Network

Leggi anche

Identity Protection. Easy with okta!

Identity Protection. Easy with okta! Okta consente di gestire questi casi tramite l’…