Home Internet & Social Network Vittime del phishing: più di 37 milioni

Vittime del phishing: più di 37 milioni

2 minuti di lettura
0
823

La rete si allarga e con il progresso porta con sè anche un’ondata di minacce, pronte a colpire e, in molti casi, ad affondare gli utenti. Cresce, quindi, la percentuale di minacce informatiche pronte a mietere vittime nel web. Stando ai risultati di una recente ricerca emerge che  la stima degli internauti colpiti da attacchi di phishing è vertiginosamente cresciuta nel corso dell’ultimo anno.

Il numero delle vittime sale da 19,9 milioni per raggiungere quota 37,7 milioni, per una percentuale totale di aumento pari all’87%. E’ allarme rosso, quindi, per tutti gli utilizzatori di internet, che sempre di più rischiano di cadere vittime di attacchi e vedersi saccheggiati dei propri dati personali. I numeri non mentono, è chiaro l’allarme: nel corso del 2013 ben 102.100 utenti di tutto il mondo sono stati ingannati quotidianamente dal phishing.

A quanto pare i principali obiettivi d’attacco sono stati Facebook, Yahoo!, Google e Amazon. Un consiglio utile? Diffidate da tutti i link sospetti. La pratica del phishing, infatti, ha costruito il suo successo sulla fabbricazione di link fasulli che, una volta cliccati, rimandano a copie di siti attraverso i quali i cyber criminali riescono ad ottenere dati personali dell’utente come credenziali bancarie o password. Occhi ben aperti su cosa si effettua il clic, e doppio lucchetto virtuale sui servizi di banking online: American Express e PayPal rientrano, infatti, nella lista dei 30 siti maggiormente colpiti dai ladri del web.

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in Internet & Social Network

Leggi anche

Identity Protection. Easy with okta!

Identity Protection. Easy with okta! Okta consente di gestire questi casi tramite l’…