Home Internet & Social Network UE, Parlamento chiede abolizione backdoor

UE, Parlamento chiede abolizione backdoor

2 minuti di lettura
0
569
Canale Sicurezza - backdoor

Il Comitato sulle Libertà civili, Giustizia e Affari interni del Parlamento Europeo ha emanato una proposta di legge per l’aggiornamento delle modalità di protezione delle comunicazioni elettroniche che punta a eliminare le backdoor.

Le regole comunitarie sulla crittografia attualmente in vigore, infatti, risalgono al 2002; praticamente la preistoria in termini di privacy e sicurezza dei cittadini nell’ambito delle attività in Rete.

In dieci anni e più quasi tutto è cambiato, a partire dalla comparsa sul mercato dei nuovi player over the top, che offrono servizi analoghi rispetto a quelli dei loro predecessori ma non sono soggetti ai medesimi obblighi di legge.

Ancora, sono da considerare le comunicazioni in modalità Machine to machine, l’Internet delle Cose e il Voip, che espongono l’utenza , come mai prima, a notevoli rischi in termini di violazione della privacy e compromissione dei dati sensibili.

Per questi motivi, il Parlamento di Strasburgo propone il vincolo, per i fornitori di accesso alle comunicazioni elettroniche, di “fornire sufficiente protezione contro l’accesso non autorizzato o l’alterazione dei dati di comunicazione, con la garanzia ulteriore della confidenzialità e sicurezza delle trasmissioni grazie all’utilizzo di soluzioni di crittografia end-to-end allo stato dell’arte”.

Ciò significa, in altri termini, la cancellazione definitiva delle backdoor per l’accesso privilegiato alle comunicazioni stesse, richiesto a gran voce dai governi di mezza Europa in un periodo così critico per la sicurezza nazionale.

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in Internet & Social Network

Leggi anche

Improving Productivity. Come facciamo?

Improving Productivity. Come facciamo? Abbiamo detto nei precedenti articoli che è importa…