Home Internet & Social Network Facebook regala la lista dei tuoi amici

Facebook regala la lista dei tuoi amici

3 minuti di lettura
0
48

Negli ultimi tempi sta registrando un preoccupante calo degli iscritti, soprattutto tra i più giovani. Se a questo aggiungiamo che sempre più spesso ricercatori ed esperti scoprono bug e falle all’interno dei suoi sistemi di sicurezza possiamo ben renderci conto di come Facebook non se la stia passando molto bene. Certo, la creatura di Mark Zuckerberg rimane il social network più famoso e frequentato nel panorama della Rete, ma il fatto che sulla sicurezza delle sue operazioni permanga un alone di dubbio non depone positivamente per il futuro.

L’ultimo caso riguarderebbe una falla nelle impostazioni per la privacy relativa alla lista degli amici di ciascun utente iscritto. Il baco è stato scoperto da una ricercatrice esperta di It security, tale Irene Abezgauz, che ha verificato come sia facile accedere alla lista di conoscenze personali di un determinato contatto prima ancora di aver inoltrato una richiesta di amicizia  e, cosa ancora più grave, indipendentemente che l’amicizia venga accettata.  Come noto ai più, Facebook dà la possibilità, nell’ambito delle impostazioni di gestione, di restringere la visualizzazione al pubblico delle proprie amicizie.  Tuttavia, stando alla scoperta della Abezgauz, una vulnerabilità del social network consente di aggirare questo vincolo: è sufficiente iscriversi alla piattaforma come nuovo utente, inviare una richiesta di amicizia a un contatto attraverso la funzione “Trova i tuoi amici” e magicamente la lista di relazioni di quest’ultimo si dischiuderà a chi ne avrà fatto domanda, anche se malintenzionato.  Interpellata, Facebook minimizza, sostenendo che, in ogni caso, l’utente che si trovi inserito all’interno di una nuova lista contatti non potrà mai sapere se questa sia completa oppure no.  Francamente, la giustificazione appare un po’ pretestuosa.  Soprattutto, è difficile credere che questo, come altri casi analoghi in passato, siano involontari.

  • Canale Sicurezza - Facebook Trojan

    Facebook, trojan su Messenger

    Negli ultimi giorni un pericoloso virus si sta diffondendo in Internet. Il vettore è stato…
  • Canale Sicurezza - submelius

    Submelius, virus su Google Chrome

    Ancora una volta Google Chrome, ancora una volta le piattaforme per la visione dei film on…
  • Canale Sicurezza - IBM Websphere

    Ibm, stop sicurezza

    Sicurezza censurata. È questo lo strano caso che riguarda Ibm, al centro di una curiosa vi…
Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
  • GDPR.

    GDPR. Ancora violazioni!

    GDPR. Nuove violazioni Massicce violazioni di dati a solo un mese dal GDPR. La sicurezza e…
  • Canale Sicurezza - Zeus Panda

    Seo, veicola il malware

    Zeus Panda è il trojan bancario che si diffondeva in Rete attraverso le tecniche della Sea…
  • Canale Sicurezza - Cryptoshuffler

    Bitcoin, arriva il ransomware

    Bitcoin e le altre principali criptomonete sono nel mirino dei cybercriminali. È questo l’…
Altri articoli in Internet & Social Network

Leggi anche

Mobile Banking. Usarlo in modo sicuro.

Mobile Banking. Usarlo in modo sicuro. Il modo in cui svolgiamo le nostre operazioni banca…