Home Internet & Social Network vBulletin, l’attacco in diretta Facebook

vBulletin, l’attacco in diretta Facebook

2 minuti di lettura
0
884

Cybercrimine, ora è un vanto.

Come altro definire l’atteggiamento di chi elabora un attacco in Rete in grande stile, ne ottiene gli sperati guadagni e, a giochi conclusi, si fa pubblicità sulla pagina personale di Facebook?

Protagonista inatteso della vicenda un certo Mohamed Osama che, a quanto risulta dalle sue stesse dichiarazioni, è l’artefice dell’aggressione telematica di cui vBullettin, tra le più importanti piattaforme adibite alla gestione dei forum telematici, è stata vittima nelle ultime ore.

In particolare, spiegano i tecnici dell’azienda, l’infrastruttura avrebbe subito una doppia vulnerabilità: all’interno dei server e nel codice del Cms.

Inevitabile il raggiungimento di alcuni account degli utenti iscritti e il successivo trafugamento dei dati (password comprese); il tutto, a causa di una breccia rilevata dal team di Osama nelle versioni 5.1.4, 5.1.5, 5.1.6, 5.1.7, 5.1.8 e 5.1.9, in modalità cloud computing.

Attualmente il bug è stato chiuso e, per quanto riguarda le succitate versioni vulnerabili, è stato previsto il rilascio di patch dedicate.

D’altra parte il pericolo non può dirsi definitivamente scongiurato, se è vero, come Osama stesso ha dichiarato, che i codici trafugati sono stati messi in vendita sul servizio Inj3ct0r.

Perché anche quella del cyber crimine è, in fondo, una multinazionale.

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in Internet & Social Network

Leggi anche

Identity Protection. Easy with okta!

Identity Protection. Easy with okta! Okta consente di gestire questi casi tramite l’…