Home Reti & Mobile Securely share data. Come fare.

Securely share data. Come fare.

4 minuti di lettura
0
94
Securely share data.

Securely share data. Come fare.

Parleremo qui di come l’accesso ai dati zero trust (ZTDA) può essere implementato in un’azienda. Ci concentreremo sulla condivisione dei dati aziendali, sulle minacce ai dati non strutturati e sull’implementazione di ZTDA utilizzando la piattaforma commerciale FileFlex.

Securely share data. Modern Emphasis.

La maggior parte dell’enfasi sulla zero trust nella moderna impresa ibrida si è concentrata sull’accesso remoto alle risorse basate sulla rete, solitamente in sostituzione delle reti private virtuali (VPN). L’accesso alla rete zero trust (ZTNA) risultante viene solitamente distribuito per fornire agli utenti interni ed esterni connessioni di lavoro da qualsiasi luogo alle applicazioni aziendali, senza la necessità del supporto VPN. La capacità di accedere in remoto a una rete è sempre stata una funzione di fondamentale importanza che richiede soluzioni di sicurezza. In quest’area sono emersi molti nuovi fornitori ZTNA commerciali. Molti di questi si stanno evolvendo in fornitori di infrastrutture di rete sicure più generalizzate con controllo basato su cloud. Queste offerte sono talvolta denominate sistemi SASE (Secure Access Service Edge).

Securely share data. Zero Trust.

Un aspetto dell’equazione zero-trust che ha ricevuto relativamente poca attenzione, riguarda l’accesso remoto sicuro ai dati. Gli utenti generalmente visualizzano i dati nel contesto di file e cartelle, spesso ospitati in Microsoft SharePoint. Ci si sarebbe potuti aspettare di vedere emergere soluzioni che astraggono i dettagli di progettazione della rete e delle applicazioni invece di estendere un overlay di accesso ai dati virtuali per gli utenti che lavorano in locale o in remoto. La realtà è che le soluzioni a questo problema si sono rivelate difficili. Dati i molti aspetti unici di come le aziende creano, archiviano, condividono e proteggono i dati non strutturati. I recenti progressi in un nuovo metodo noto come zero trust data access (ZTDA) hanno portato a offerte commerciali che ora possono estendere l’equazione zero trust per condividere i dati in modo sicuro. Questa è una buona notizia per le aziende alle prese con questa fastidiosa sfida.

Securely share data. Fileflex.

Cercheremo di delineare le basi dell’emergente modello ZTDA. Prevede la creazione di un’infrastruttura di accesso remoto sicura che consente la condivisione sicura di file e cartelle di dati sia interni che esterni. Indipendentemente dai dettagli della rete sottostante supporto e implementazione dell’hosting.

Continua a seguirci per scoprire come fare!

Consulta la nostra pagina https://www.bludis.it/p/fileflex/ e per maggiori informazioni invia una e-mail a sales@bludis.it o chiama lo 0643230077.

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in Reti & Mobile

Leggi anche

OKTA Telephony. Deliverability Report.

OKTA Telephony. Deliverability Report. Per le aziende che utilizzano SMS e voce, è fondame…