Home Internet & Social Network Password, alzi la mano chi non ha fatto la spia

Password, alzi la mano chi non ha fatto la spia

2 minuti di lettura
0
441

Che gli italiani non siano troppo precisi nel seguire le regole e preferiscano compensare con la loro innata creatività lo sapevamo già.

Che si facciano beffe della sicurezza propria e, soprattutto, degli altri, è una novità. Lo scopriamo grazie al rapporto appositamente commissionato da Google per scoprire le ultime tendenze dei comportamenti online nel Bel Paese.

Sotto la lente, in particolare, l’atteggiamento verso le password, che ancora oggi i nostri connazionali non percepiscono come strategiche. Intendiamoci: con la richiesta di caratteri speciali, lettere maiuscole e minuscole e numeri le parole d’ordine sono una vera e propria seccatura; d’altra parte, che il 26% del campione analizzato dalla ricerca dichiari di chiudere le pagine di navigazione senza prima aver effettuato il necessario log out è un dato che preoccupa. Ma tant’è. Il 62% afferma di sostituire le password solo quando è indispensabile (il più delle volte su input automatico del sistema) il 16% non ha problemi a utilizzare sempre le stesse mentre il 47% le condivide tranquillamente con gli altri. Non solo: il 61% le appunta da qualche parte, che sia un supporto tradizionale (diario, agenda) o lo smartphone.E qui si aprono i problemi per la sicurezza. Non tanto per la propria privacy ma per la protezione degli altri. Già, perché il tratto più curioso delle conseguenze messe in luce dal report ha a che fare con l’intrusione volontaria negli account di mogli, mariti, parenti e amici. Ebbene sì.  Il 33% (soprattutto uomini) ha spiato almeno una volta gli affari e i segreti della partner, il 17% (donne) la vita degli ex e un buon 10% ne ha approfittato per carpire i segreti dei colleghi di lavoro.

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in Internet & Social Network

Leggi anche

Cybersecurity Hygiene. Come comportarsi.

Cybersecurity Hygiene. Come comportarsi. Secondo i CEO, la sicurezza informatica è la più …