Home Internet & Social Network Italia, stop alla sicurezza informatica

Italia, stop alla sicurezza informatica

2 minuti di lettura
0
802

Ma in Italia ci crediamo davvero alla sicurezza informatica? O meglio, siamo veramente preoccupati del rischio che le minacce provenienti dal Web rappresentano per le nostre identità digitali, e per i nostri conti correnti bancari, oppure pensiamo che in fondo sia tutta una farsa? Eh già, perché ultimamente il Bel Paese sta perdendo parecchi colpi sul fronte della costruzione di quella che, anche per noi, dovrebbe diventare una net economy con tutti i crismi.

Soprattutto dal punto di vista delle mosse istituzionali utili a dare il via al processo: prima i tentennamenti del Governo per il varo definitivo dell’Agenzia Digitale, ora l’inagibilità del sito Web della Polizia, appositamente realizzato per prevenire e risolvere le truffe informatiche.  Sembra un paradosso ma è così.  Qualche giorno fa la pagina, all’indirizzo  è infatti salita all’onore delle cronache dei quotidiani di mezza Italia per via di una serie di errori grossolani riportati al suo interno.  Innanzitutto per via delle istruzioni fornite ai cittadini per difendersi dagli attacchi dei cyber criminali, che rimandavano (speriamo che nel frattempo l’errore sia stato corretto) a una serie di misure e concetti risalenti al 2009: la preistoria per il mondo della Rete, approdato in questi cinque anni all’era del 3.0.  Dopodiché, una serie di indicazioni assurde relativamente ai commissariati di zona dove il cittadino vittima di cyber crimine dovrebbe recarsi, con mappe che annoverano Fiume e Pola tra le città italiane. Una geografia di settant’anni fa, come l’epoca in cui, certe volte viene da dire, sembra che le nostre istituzioni siano rimaste.

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in Internet & Social Network

Leggi anche

Identity Protection. Easy with okta!

Identity Protection. Easy with okta! Okta consente di gestire questi casi tramite l’…