Home Internet & Social Network Chameleon vs. Bamital

Chameleon vs. Bamital

2 minuti di lettura
0
772

Secondo l’annuncio di Spider.io sono 202 siti web che producono 14 miliardi di impression,  il target di Chameleon, una nuova botnet.  La rete di pc zombi sembra composta oggi da circa 120 mila unità la maggior parte con IP statunitense e ha fatto la sua comparsa nel dicembre scorso. L’obiettivo della botnet è preciso e originale: i computer infettati dal virus fanno partire i clic sui banner degli annunci pubblicitari, rubando così denaro agli inserzionisti che pagano i siti Internet per questo servizio. I Pc sono in grado di interagire con gli annunci fatti in Flash e basati su JavaScript. Con questo sistema la rete zombi è riuscita a catalizzare ben il 65% del totale delle impression, circa 9 miliardi al mese. Se si considera che è di 0,69$ il costo medio pagato per CPM (vale a dire 1.000 impression), la truffa supera i 6 milioni di dollari al mese.

Ma la moda del “Click Fraud” non è nuova nel panorama del malware, ci aveva già pensato la botnet Bamital a generare click fraudolenti su messaggi pubblicitari a pagamento. Si è stimato che questa rete sia riuscita a coinvolgere oltre 300 mila macchine manovrate da server localizzati  in Virginia e New Jersey. Ma Bamital rispetto a Chameleon si è comportato da dilettante, sembra che abbia fruttato solo, si fa per dire, 1 milione di dollari all’anno.

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in Internet & Social Network

Leggi anche

Aule Didattiche. Al Top con Netsupport!

Aule Didattiche. Al Top con Netsupport! NetSupport School è la soluzione leader nella gest…