Amazon Key, porte di casa aperte

Amazon Key è alla mercé di hacker e cybercriminali.

È questo l’esito di una ricerca sul celebre servizio di consegna a domicilio in assenza del cliente sperimentato dal colosso dell’e-commerce ma, a quanto pare, già caduto nella rete della criminalità.

Al centro dell’attacco informatico in corso, in particolare, ci sarebbe Cloud Cam, la speciale funzionalità per cui è possibile, per il corriere Amazon incaricato, sbloccare la serratura elettronica del domicilio del cliente grazie ad apposito codice, entrare nell’abitazione e depositare il pacco da consegnare; il tutto venendo visionato dal cliente mediante collegamento webcam.

Stando ai ricercatori internazionali che hanno studiato il caso, infatti, Cloud Cam può essere compromessa semplicemente attraverso un attacco Dos, eseguibile mediante connessione Wi-Fi: l’attacco manda in crash la videocamera, il feed video si blocca all’ultimo frame visualizzato e la serratura elettronica Amazon Key viene sbloccata automaticamente.

Da parte di Amazon, nessun allarmismo. La corporation, infatti, ha risposto alle accuse di scarsa sicurezza dei suoi sistemi specificando di aver già implementato una notifica per il cliente qualora Cloud Cam rimanesse offline per un lungo periodo di tempo.

 

Tags: , , , , ,

 
 

About the author

segui bludis su Google

More posts by | Visit the site of Redazione