Home Reti & Mobile Zero Trust. Vantaggi rispetto alla VPN.

Zero Trust. Vantaggi rispetto alla VPN.

5 minuti di lettura
0
316
Zero Trust.
Zero Trust. Vantaggi rispetto alla VPN.

Parleremo oggi delle sfide continue che si hanno nella gestione delle VPN.

Manutenzione e patch costanti.

Poiché rappresentano un bersaglio privilegiato per gli autori malintenzionati, le VPN richiedono patch, aggiornamenti e manutenzione costanti per affrontare le vulnerabilità della sicurezza. Questo impegno continuo comporta costi in termini sia di risorse finanziarie che di risorse umane, poiché i team IT devono dedicare tempo e impegno per garantire che l’infrastruttura VPN rimanga solida e resiliente.

Complessità eccessiva.

Configurare e mantenere una VPN può essere complesso. Questa complessità può comportare una maggiore probabilità di errori di configurazione e richieste di supporto.

Prestazioni lente.

Le connessioni VPN introducono latenza, incidendo sulle prestazioni in tempo reale richieste per attività come il lavoro CAD. Connessioni lente possono portare a ritardi e a una diminuzione della produttività.

Scalabilità meno efficace.

Le VPN diventano meno efficienti con l’aumentare del numero di utenti remoti. La gestione di un gran numero di connessioni VPN simultanee può sovraccaricare le risorse di rete e portare a colli di bottiglia nelle prestazioni.

Scarsa granularità e governance dell’IT.

Le VPN consentono l’accesso come se l’utente fosse in ufficio sulla rete senza controllo granulare su ciò a cui è possibile e non è possibile accedere. Questa mancanza di controllo capillare rende difficile limitare l’accesso a file o cartelle specifici.

Controlli di gestione inadeguati sugli appaltatori.

È difficile gestire, controllare e limitare l’accesso degli appaltatori tramite VPN.

Alternativa VPN: accesso ai dati Zero Trust.

A causa dei problemi e dei compromessi delle VPN, il 15% delle aziende è già passato a un’alternativa VPN basata su zero trust e un altro 59% prevede di farlo nei prossimi 12 mesi.

Che cos’è l’accesso ai dati Zero Trust?

Zero Trust Data Access (ZTDA) è un’alternativa VPN che fornisce accesso sicuro a file e cartelle per gli utenti autorizzati in un ambiente Zero Trust. Il principio fondamentale di Zero Trust Data Access è che l’accesso ai dati dovrebbe essere concesso solo in caso di necessità e ogni richiesta di accesso dovrebbe essere autenticata e autorizzata rispetto alla policy prima di concedere l’accesso. Secondo il modello Zero Trust Data Access, ogni richiesta di accesso ai dati viene verificata rispetto a una serie di regole che stabiliscono a quali dati è possibile accedere e da chi.

Architettura Zero Trust. Per cosa è progettata.

Proteggi l’accesso a un segmento di rete, un’applicazione o ai dati senza fornire l’accesso all’infrastruttura di rete dell’organizzazione

  • Fornire all’IT gli strumenti necessari per controllare tale accesso
  • Proteggere il trasferimento di informazioni e comunicazioni
  • Consentire solo l’accesso autorizzato.
  • Proteggi le credenziali dell’utente.

Nella prossima puntata vedremo quali sono i vantaggi dell’alternativa VPN Zero Trust per l’accesso ai dati. Vuoi approfondire la conoscenza di Fileflex? Consulta la nostra pagina: https://bludis.it/prodotto/fileflex-enterprise/

Contattaci per maggiori informazioni! Chiama lo 0643230077 o invia una e-mail a sales@bludis.it

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in Reti & Mobile

Leggi anche

Industrial Networks. L’aiuto di macmon NAC.

Industrial Networks. L’aiuto di macmon NAC. Industrial Networks. Le reti OT sono spesso pr…