Home Internet & Social Network Turla su Internet satellitare

Turla su Internet satellitare

2 minuti di lettura
0
558

Turla, a volte ritornano.

I responsabili della famigerata operazione di cyber spionaggio, che durante lo scorso anno avevano fatto parlare di sé per via dell’implementazione di un’innovativa minaccia di tipologia Apt, sono stati nuovamente “pizzicati”.

Questa volta dagli analisti di Kaspersky Lab, che hanno scoperto il ricorso sistematico, da parte dei moduli di Advanced persisten threat del malware, a connessioni Internet satellitari, molto più efficaci che non altre nel garantire l’anonimato del network di spie telematiche.

I link satellitari, infatti, in modalità downstream sono vulnerabili, perché trasmessi in chiaro, e permettono in maniera abbastanza agevole di dissimulare l’attività di un indirizzo Ip malevolo, utilizzando, come schermo, le comuni connessioni Dvb-s.

Queste ultime, a loro volta, sono state utilizzate dai responsabili di Turla per gestire server di comando e controllo temporanei, facili da configurare e, soprattutto, da dismettere, dopo il preventivato periodo di attività fraudolenta.

Di probabile matrice russa, Turla è operativa da otto anni e, a oggi, ha preso di mira organizzazioni militari, istituzioni governative e centri di ricerca, intaccando centinaia di dispositivi, soprattutto hosted, con sistema operativo Windows iOs eMozilla.

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in Internet & Social Network

Leggi anche

Identity Protection. Easy with okta!

Identity Protection. Easy with okta! Okta consente di gestire questi casi tramite l’…