Home Reti & Mobile Pokemon Go? No grazie!

Pokemon Go? No grazie!

4 minuti di lettura
0
726
Panda Security

Pokemon Go, il via libera per gli hacker ai tuoi dati. Pokemon Go ha generato più di 200 nuove “applicazioni fasulle” dal momento del suo lancio. Nel corso delle prime 24 ore, in Inghilterra, ogni ora sono state rilasciate ben otto applicazioni non ufficiali. In 24 ore, sono state rilasciate 215 applicazioni non ufficiali da circa 70 sviluppatori in 21 app store: questi cloni non ufficiali sono estremamente pericolosi. Circa la metà di queste applicazioni, richiede permessi molto ampi da parte dell’utente esponendo il dispositivo a rischi elevati. Molti di questi “PokeMalware” sono stati individuati sul Google Play Store: Pokemon Go Ultimate, è un esempio di malware lockscreen che costringe l’utente a riavviare il dispositivo prima di nascondere in background e indirizzarlo a cliccare su un banner con contenuti vietati. La cosa più dannosa non è tanto cliccare sul messaggio quanto il fatto che, da questo si viene poi reindirizzati ad un messaggio con una richiesta di riscatto, il primo lockscreen ransomware su Google Play. Esistono altre applicazioni come “Guida & Trucchi per Pokemon Go” e “Install Pokemongo” invitano l’utente a confermare i propri dati per ricevere poi un numero smisurato di promozioni spesso a pagamento in cambio di oggetti e suggerimenti per il gioco. Essendo un gioco accattivante, nonostante gli avvertimenti, molti utenti continuano a cadere nella rete degli hacker scaricando qualsiasi cosa gli viene proposta pur di catturare i Pokemon! Chi proprio non riesce a riesce a resistere alla tentazione, dovrebbe almeno seguire le regole basilari della sicurezza. Una app Pokemon Go fasulla, può permettere agli hacker di avere libero accesso al telefono/dispositivo della vittima. Pokemon Go, è un nuova app per smartphone basata sul popolare gioco di Nintendo, che consente agli utenti di raccogliere Pokemon in base alla loro ubicazione fisica. Pokemon Go ha raggiunto la vetta delle classifiche App Store negli Stati Uniti generando una grande attenzione. Tuttavia, non è ancora disponibile in molti paesi. Questo ha portato alcuni utenti ad installare una versione non ufficiale dell’app tramite un processo chiamato side-loading: installazione di applicazioni da fonti non ufficiali che mette a rischio malware il dispositivo e non è mai consigliata! Gli app store ufficiali, hanno procedure e algoritmi per verificare la sicurezza delle applicazioni.

La risposta a queste problematiche è offerta da Panda Security con Panda Mobile Security, una soluzione semplice ed efficace che offre il controllo di app e protezione antivirus per i dispositivi Android. Per avere maggiori informazioni, visita il nostro sito http://www.bludis.it/prodotti/panda oppure contatta i nostri specialisti di prodotto via e-mail sales@bludis.it o telefonicamente allo 0643230077.

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in Reti & Mobile

Leggi anche

Identity Protection. Easy with okta!

Identity Protection. Easy with okta! Okta consente di gestire questi casi tramite l’…