Home Reti & Mobile ITP. Insider Threat Program.

ITP. Insider Threat Program.

15 minuti di lettura
0
130
ITP.

Vedremo oggi 10 semplici passaggi per proteggere la tua azienda dalle minacce interne.

Preparati a creare un programma contro le minacce interne.

La preparazione è la chiave del successo quando si crea un programma contro le minacce interne. Consente di risparmiare tempo e fatica. Durante questa fase, è necessario raccogliere quante più informazioni possibili sulle misure di sicurezza informatica esistenti, sui requisiti di conformità e sulle parti interessate. È importante stabilire quali risultati si desidera ottenere con il programma.

Eseguire una valutazione del rischio.

Definire quali risorse consideri sensibili è il punto di partenza per un programma contro le minacce interne. Queste risorse possono essere sia fisiche che virtuali. Dati di clienti e dipendenti, segreti tecnologici, proprietà intellettuale, prototipi, ecc. L’esecuzione di una valutazione del rischio di minacce esterne o interne è il modo ideale per identificare queste risorse e le possibili minacce ad esse. Ciò consentirà di dare uno sguardo accurato allo stato della tua sicurezza informatica.

Stimare le risorse necessarie per creare il programma.

Lo sviluppo di un programma efficace contro le minacce interne è un processo completo che va oltre il semplice dipartimento di sicurezza informatica. Per implementare con successo questo tipo di programma, avrai bisogno anche di:

  • Risorse amministrative. Supporto da parte di vari dipartimenti dell’azienda e loro coinvolgimento nello sviluppo del programma sulle minacce interne
  • Risorse tecniche. Distribuzione di software dedicato per la gestione delle minacce interne insieme alla riconfigurazione delle soluzioni e delle infrastrutture esistenti
  • Risorse finanziarie. Denaro per l’acquisto di software di sicurezza informatica e l’assunzione di specialisti dedicati.
Acquisire il sostegno del senior management.

Utilizza le informazioni raccolte durante le fasi precedenti per ottenere supporto dai principali stakeholder per l’implementazione del programma. L’elenco delle principali parti interessate include solitamente il CEO, il CFO, il CISO e il CHRO. Il loro sostegno è fondamentale per garantire risorse e promuovere una cultura che prenda sul serio il rischio interno. Per ottenere la loro approvazione, dovresti preparare casi di studio che dimostrino la necessità e i vantaggi dell’implementazione di un programma di minacce interne. Potresti anche indicare alcuni esempi di violazione dei dati e le loro conseguenze, nonché i modi in cui un programma di minacce interne può aiutare i funzionari di livello dirigenziale a raggiungere i loro obiettivi aziendali.

Creare un team di risposta alle minacce interne.

Un team di risposta alle minacce interne è un gruppo di dipendenti responsabili di tutte le fasi della gestione delle minacce interne, dal rilevamento alla risoluzione. Contrariamente alla credenza popolare, questo team non dovrebbe essere composto interamente da specialisti IT. Dovrebbe essere interdipartimentale e avere l’autorità e gli strumenti per agire in modo rapido e deciso. Quando crei il tuo team di risposta alle minacce interne, assicurati di determinare: la sua missione, le responsabilità di ciascun membro del team, le politiche, le procedure e il software che il team utilizzerà per combattere le minacce interne. Per definire ruoli e responsabilità è possibile utilizzare la matrice RACI (Responsible, Accountable, Consultated, Informed):

  • Responsabile: la persona che esegue l’attività.
  • Accountable: la persona responsabile del risultato dell’attività.
  • Consulted: la persona che fornisce input e partecipa al processo decisionale.
  • Informed: la persona che ha bisogno di essere tenuta informata sui progressi e sulle decisioni.

Si noti che la responsabilità formale dei programmi di rischio interno spetta normalmente al responsabile della sicurezza/CISO (25%), ai responsabili della sicurezza IT (24%) o al direttore della sicurezza (14%), secondo il Rapporto sulle minacce interne del 2023 di Gurucul.

Determinare le misure di rilevamento delle minacce interne.

Il rilevamento efficiente delle minacce interne è possibile solo con un software di gestione delle minacce interne dedicato. Aiutandoti a rilevare le minacce interne, tale software consente una risposta rapida e riduce i costi di riparazione delle minacce interne. Inoltre, la capacità di rilevare le minacce è spesso parte integrante del software di conformità PCI DSS, HIPAA e NIST 800-171. Per rilevare in modo efficiente le minacce interne, valuta la possibilità di scegliere il software in grado di:

  • Monitora l’attività degli utenti e raccogli registri dettagliati di ciascuna azione dell’utente all’interno della rete. Il monitoraggio dei dati aiuta gli addetti alla sicurezza a esaminare le sessioni sospette in tempo reale, a indagare sugli incidenti e a valutare lo stato generale della sicurezza informatica.
  • Gestire l’accesso degli utenti alle risorse sensibili. Ciò consente di impedire l’accesso non autorizzato e di rilevare tentativi di accesso sospetti.
  • Analizza il comportamento degli utenti per rilevare possibili indicatori di una minaccia. L’analisi del comportamento degli utenti e delle entità (UEBA) utilizza solitamente algoritmi di intelligenza artificiale per analizzare la normale attività degli utenti, creare una linea di base di comportamento per ciascun utente e notificare al team di risposta alle minacce interne eventuali azioni sospette.
  • Generare report a scopo investigativo. Report dettagliati ti consentono di prevedere attività dannose e prevenire danni indagando sugli incidenti di sicurezza informatica. Inoltre, i report possono aiutarti a condurre controlli di conformità fornendo una visione completa della tua infrastruttura IT e delle attività al suo interno.
Formare strategie di risposta agli incident.

Per agire rapidamente su una minaccia rilevata, il team di risposta deve affrontare scenari comuni di attacco interno. Soprattutto, un piano di risposta alle minacce interne deve essere realistico e facile da eseguire. Non cercare di coprire ogni possibile scenario con un piano separato. Crea invece diversi piani di base che coprano gli incidenti più probabili. Un piano di risposta agli incidenti efficace ti aiuterà a:

  • Preparati per le emergenze.
  • Coordinare gli sforzi di sicurezza informatica se si verifica un incidente.
  • Risolvere tempestivamente gli incidenti.
  • Ridurre i danni causati dall’incidente.
Pianificare l’indagine e la risoluzione degli incident.

Per gestire in modo efficace le minacce interne, pianifica la tua procedura per indagare sia sugli incident di sicurezza informatica che sulle possibili attività di riparazione. L’indagine sugli incidenti solitamente include queste azioni:

  • Raccolta di dati sull’incident (esame delle sessioni utente, intervista di testimoni, ecc.)
  • Valutazione del danno causato dall’incident
  • Garantire prove per possibili attività forensi
  • Segnalazione dell’incident ai funzionari superiori e alle autorità di regolamentazione (come richiesto)

Dopo l’indagine, avrai un quadro chiaro della portata dell’incident e delle sue possibili conseguenze. Sulla base di ciò, è possibile elaborare un piano di riparazione dettagliato, che dovrebbe includere strategie di comunicazione, cambiamenti richiesti nelle misure di sicurezza informatica e un programma per le minacce interne.

Educa i tuoi dipendenti.

I contenuti di un corso di formazione dipenderanno dai rischi per la sicurezza, dagli strumenti e dagli approcci utilizzati nella tua azienda. Ci sono alcuni passaggi comuni che ogni azienda deve considerare:

  • Spiegare il motivo dell’implementazione del programma sulle minacce interne. Includere esempi di attacchi recenti e le loro conseguenze.
  • Descrivere le attività comuni dei dipendenti che potrebbero portare a violazioni e fughe di dati, prestando attenzione sia alle azioni negligenti che dannose e includendo esempi di attacchi di ingegneria sociale.
  • Informa i dipendenti su chi dovrebbero contattare per primi se notano un indicatore di minaccia interna o hanno bisogno di assistenza su questioni relative alla sicurezza informatica.

La parte finale della formazione sulla consapevolezza delle minacce interne è la misurazione della sua efficacia. Per fare ciò: intervista i dipendenti, prepara test o simula un attacco interno per vedere come rispondono le risorse. Queste azioni riveleranno ciò che i tuoi dipendenti hanno imparato e a cosa dovresti prestare attenzione durante le prossime sessioni di formazione.

Rivedi regolarmente il tuo programma.

La creazione di un programma di minacce interne non è un’attività una tantum. Le minacce interne si evolvono e diventano più elaborate e pericolose nel tempo. Pertanto, dovresti rivedere e aggiornare il tuo programma in questi casi:

  • A intervalli prestabiliti
  • In caso di incidente di minaccia interna
  • Una volta che compaiono nuovi requisiti di conformità.

Ogni volta che si verificano cambiamenti nel team di risposta alle minacce interne

Ekran System.

Ekran System ti fornisce tutti gli strumenti di rilevamento delle minacce interne necessari per proteggere la tua azienda. Con Ekran puoi scoraggiare possibili minacce interne, rilevare incident sospetti di sicurezza informatica e interrompere l’attività interna. Gartner menziona Ekran System come soluzione di rilevamento delle minacce interne nel suo report Market Guide for Insider Risk Management Solutions.

Per approfondire la soluzione Ekran: https://bludis.it/prodotto/ekran-system/

E contattaci per avere maggiori informazioni. Chiama lo 0643230077 o invia una e-mail a sales@bludis.it

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in Reti & Mobile

Leggi anche

NIS2 Compliance. Certo, con Gyala!

NIS2 Compliance. Gyala, grazie a una profonda e pluriennale esperienza in ambito Difesa ha…