Home Reti & Mobile Home Work. Più sicuro con Arcserve!

Home Work. Più sicuro con Arcserve!

9 minuti di lettura
0
419
Home Work.

Home Work. Più sicuro con Arcserve!

La diffusione del coronavirus e le regole sul distanziamento sociale hanno messo molti professionisti IT in una posizione critica. Hanno dovuto rapidamente supportare una forza lavoro in gran parte remota. Queste precauzioni sono estremamente critiche. Dovrebbero essere seguite per la sicurezza dei dipendenti e per rallentare la diffusione del virus. Non si dovrebbe affrontare questa a spese della protezione dei dati.

Con un numero crescente di dipendenti che lavorano da casa, i criminali informatici hanno più punti di accesso per sfruttare le reti. L’agenzia per la sicurezza informatica e dell’infrastruttura del Dipartimento per la sicurezza interna ha persino emesso un avviso in merito al fatto che le VPN senza patch vengano prese di mira. È quindi necessario assicurarsi che la propria infrastruttura disponga delle misure di sicurezza adeguate. I lavoratori devono essere in grado di eseguire il backup dei dati che sui propri laptop per ridurre il rischio di perdita di dati.

Questi sono senza dubbio tempi difficili. Molti team IT stanno navigando in acque inesplorate e cercano di capire come far progredire il business tra le incertezze. Abbiamo incontrato Sam Roguine, direttore di Arcserve ed esperto di backup e disaster recovery. Ecco alcuni suoi consigli per la gestione dei dipendenti remoti e il mantenimento della continuità aziendale.

Home Work. Don’t panic.

Quando si cerca di consentire ai dipendenti di lavorare rapidamente da casa, può essere facile farsi prendere dal panico e accelerare il processo. Ciò può portare all’implementazione di disposizioni limitate sui laptop. Inoltre, stai essenzialmente creando una moltitudine di “data center remoti”. I dati aziendali critici archiviati esclusivamente su singoli dispositivi non saranno protetti senza mantenere la sicurezza informatica, il backup e il DR.

È necessario installare soluzioni di sicurezza gestite centralmente e basate su cloud. Rilevamento e risposta migliorati, protezione da ransomware, firewall per proteggere l’accesso remoto. La mancanza di questo passaggio critico mette a rischio la tua azienda. Quando i lavoratori remoti portano i loro dispositivi in un ambiente domestico, improvvisamente ci sono una serie di nuovi dispositivi che operano all’interno della stessa rete. Questo aumenta significativamente la superficie di attacco da cui i criminali informatici possono trarre vantaggio. Assicurati di avere gli endpoint coperti.

Home Work. Office 365 backup.

Molti utenti presumono che venga eseguito automaticamente il backup delle app SaaS basate su cloud come O365.Non è così. Investire in strumenti di backup remoto è essenziale per mitigare il rischio di perdita di dati quando l’azienda inizia a lavorare da casa (o anche quando non lo fa!). Il backup cloud-to-cloud e le soluzioni DR gestite a livello centrale sono ideali per le situazioni di lavoro in remoto. Questo è particolarmente importante poiché la maggior parte dei lavoratori remoti non è in grado di adottare adeguate misure di sicurezza e protezione dei dati a casa.

Home Work. Improve infrastructure.

Per coordinare il lavoro tra più team, devi assicurarti che tutte le app condivise siano configurate e testate in anticipo. La cosa peggiore che puoi fare è eliminare tutti dal lavoro remoto, per scoprire che tutti hanno problemi ad accedere alle informazioni che hanno bisogno.

Mantenere la produttività è un’altra sfida che probabilmente dovrai affrontare. Può essere facilitata investendo in strumenti che forniscono ai dipendenti le risorse di cui hanno bisogno per lavorare efficacemente. Gli strumenti di comunicazione dovrebbero avere opzioni di testo, voce e video, consentendo al personale di rimanere in contatto in modo sensato.

Una volta stabilito il set di strumenti, i dipendenti dovranno sapere come usarli correttamente. Rendere la formazione disponibile a tutti è un passaggio fondamentale per ridurre il singhiozzo durante la transizione. Alcuni team IT implementano metriche per misurare i progressi e l’efficienza delle attività. Questi possono anche essere utili per assicurarsi che l’azienda continui a rimanere in attività.

Home Work. Educate Employees.

Oltre a formare i dipendenti su come utilizzare correttamente gli strumenti di comunicazione, è necessario offrire formazione sulla consapevolezza informatica. Le politiche di sicurezza informatica dovrebbero essere divulgate nell’intera azienda e i dipendenti dovrebbero essere istruiti sui segnali di pericolo. Attacchi di phishing, inclusi allegati sospetti, collegamenti sconosciuti ed e-mail di doppelganger.

Dovrebbero essere incoraggiati a segnalare tentativi sospetti, invece eliminarli o nasconderli. Molti dipendenti si sentono spesso nervosi per la segnalazione di un potenziale incidente informatico. È quindi necessario incoraggiare una comunicazione aperta su questi problemi. Dovresti creare un’unica fonte per segnalare attività sospette o potenziali e-mail di phishing. Tramite un’e-mail di supporto IT dedicata, un gruppo di messaggistica dedicato o anche un canale Slack. Devono sapere a chi rivolgersi quando lavorano da casa.

La forza lavoro a distanza sarà lo standard per il prossimo futuro! Possiamo sperare e aspettarci che le cose tornino presto alla normalità, ma dovremmo anche essere pronti ad agire a lungo raggio.

Vogliamo fare tutto il possibile per aiutarti. Se non lo hai già fatto, prova la nostra protezione gratuita degli endpoint – disponibile nella nostra versione di prova di Arcserve UDP.

Per una panoramica sui prodotti Arcserve consulta la nostra pagina https://www.bludis.it/arcserve/

Se vuoi informazioni di carattere tecnico o commerciale contatta gli specialisti di Bludis allo 0643230077 o invia una e-mail a sales@bludis.it

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in Reti & Mobile

Leggi anche

Improving Productivity. Come facciamo?

Improving Productivity. Come facciamo? Abbiamo detto nei precedenti articoli che è importa…