Home Internet & Social Network Facebook, gigante con i piedi di argilla?

Facebook, gigante con i piedi di argilla?

2 minuti di lettura
0
577

“Sorry, something went wrong, we’re working on getting this fixed as soon as we can”. Eccola qui la frase che per poco più di mezz’ora questa mattina ha mandato in crisi gli internauti di tutto il mondo. Eh sì, perché possiamo noi oggi immaginare una vita senza Facebook? Troppi gli interessi, troppe le passioni, troppi gli interessi economici legati al social network più famoso. Così, quando un paio d’ore fa gli utenti, compreso chi scrive, si sono messi davanti al Pc e come ogni giorno hanno digitato l’indirizzo facebook.com lo sconcerto conseguente a quella dichiarazione è stato massimo.

Innumerevoli le ipotesi sulle cause del down subito scatenatesi in Rete: c’è chi ha pensato al solito attacco hacker dalla Cina, chi ha paventato un’azione dimostrativa da parte di qualche attivista mosso da più o meno nobili ideali e chi è giunto alla teoria strampalata per cui il tutto fosse una mossa da parte del Ministero dell’Istruzione italiano per evitare che i maturandi delle scuole potessero copiare agli esami. D’altra parte, al momento i diretti interessati, da Menlo Park, non hanno fornito spiegazioni circa il disservizio verificatosi, e la teoria secondo la quale si sarebbe trattato di un semplice guasto ai server non è credibile, visto che tanti ne esistono proprio per deviare il traffico dati in caso di anomalie a un anello della catena. Cosa si nasconde dunque dietro la vulnerabilità del gigante? Casualità o premeditazione?

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in Internet & Social Network

Leggi anche

Comunicazione integrata. Come ottenerla per una azienda moderna!

Comunicazione integrata. Come ottenerla per una azienda moderna! La pandemia ha solo accel…