Home Reti & Mobile Smart building. Miglioriamoli!

Smart building. Miglioriamoli!

12 minuti di lettura
0
148
Smart building.

Smart building. Miglioriamoli!

C’è uno slancio sempre crescente dietro ai proprietari di immobili che implementano progetti tecnologici di costruzione intelligente. I proprietari e gli operatori riconoscono sempre più il valore aziendale delle tecnologie emergenti. È spesso l’integrazione con i sistemi esistenti il ​​più grande collo di bottiglia per il successo delle nuove tecnologie. Gli edifici sono sistemi di sistemi, ciascuno con il proprio ecosistema di esseri umani e processi. Sfortunatamente, gli edifici sono progettati in singoli silos (HVAC, illuminazione, ecc.). Ciò crea un grande disordine e spesso si traduce in un enorme collo di bottiglia per i progetti di tecnologia degli edifici intelligenti. Il più delle volte, questi progetti sono come camminare in un campo minato. Non sai mai quali sorprese di integrazione ti aspettano. Ed è più di una semplice paura delle esplosioni. Le implicazioni del collo di bottiglia dell’integrazione sono un enorme freno per i progetti.

Colli di bottiglia.

  • Ritardi del progetto, in cui occorrono mesi o anni per implementare un semplice caso d’uso
  • Annullamenti di progetti, in cui si perde il budget stanziato o semplicemente ci si arrende dopo lunghi ritardi
  • Diminuzione del ROI, dove costi di integrazione divorano il budget e i rendimenti attesi.

Come industria, dobbiamo lavorare insieme per aumentare il “time to value” delle nuove implementazioni tecnologiche. Questo articolo spiega le dipendenze di integrazione e le sfide alla base delle implementazioni tecnologiche per edifici intelligenti. Mostra perché i team di O&M hanno bisogno di una piattaforma software di sovrapposizione per superare questo importante collo di bottiglia.

Smart building. Leveraging existing systems.

Al fine di realizzare il valore aziendale auspicato dai proprietari di edifici, la maggior parte dei casi d’uso della tecnologia dipendono e migliorano i sistemi esistenti. Per fornire un ambiente interno sano, il sistema HVAC deve essere ottimizzato per la qualità dell’aria. Il sistema di illuminazione per la qualità dell’illuminazione e altro ancora. Le nuove tecnologie in genere non sostituiscono questi sistemi. Comunicano con loro raccogliendo dati, analizzandoli e utilizzandoli per fornire il risultato desiderato. Sebbene questa comunicazione uno a uno con i sistemi esistenti sia spesso abbastanza difficile, molti casi d’uso dipendono anche da più sistemi esistenti che lavorano insieme. Per fornire un ambiente interno sano e ridurre al minimo il consumo di energia, il sistema di occupazione, il sistema HVAC e il sistema di illuminazione devono coordinarsi. Questi esempi possano sembrare abbastanza semplici per un integratore. Ricorda però che questi sono solo alcuni casi d’uso per alcuni sistemi esistenti in un edificio. Gli edifici più grandi e moderni avranno molti più casi d’uso, sistemi diversi in ogni edificio e diversi fornitori di servizi per ogni sistema, con conseguente enorme complessità di integrazione a livello di portafoglio.

Smart building. New technologies.

Storicamente i progettisti di edifici non si sono concentrati molto sulla progettazione olistica e integrata della tecnologia. Gli edifici sono costruiti con specifiche separate, appaltatori, stack tecnologici e fornitori di servizi per tutti i diversi sistemi nell’edificio (HVAC, illuminazione, ascensori, sicurezza antincendio, misurazione, controllo accessi e altro). I proprietari e gli operatori degli edifici vengono lasciati con sistemi isolati. Ciascuno costituito da reti di hardware e software sofisticati che semplicemente non dovevano essere integrati in primo luogo. Per far fronte a questa complessità, questi sistemi sono gestiti e aggiornati da fornitori di servizi che spesso fungono da gatekeeper del processo di integrazione. Una volta stabilita la comunicazione, l’integrazione richiede una programmazione hardware e software personalizzata che non sia né lineare né scalabile. I team di progetto sono inibiti da una serie di problemi di integrazione spesso difficili da prevedere in anticipo.

Smart building. Problemi di integrazione.

Ecco una serie di problemi di integrazione a cui si può andare incontro:

  • Dispositivi non digitali o non comunicanti
  • Silos o dispositivi che si trovano sulla rete sbagliata
  • Silos o dispositivi che parlano il protocollo sbagliato
  • I silos mancano del contesto necessario per comprendere e utilizzare i dati che contengono
  • Diversità dei silos in ogni edificio del portafoglio
  • I silos vengono costantemente modificati/aggiornati/estesi/ecc

I principali proprietari hanno riconosciuto la necessità di mitigare, gestire e persino rimuovere questa complessità. Esploriamo come lo fanno con il moderno software di overlay.

Overlay platform.

Mettiamo qui in evidenza i cinque modi in cui l’overlay risolve le sfide del processo di integrazione.

  1. Una singola integrazione con ogni sistema di costruzione a silos può consentire tutti i casi d’uso futuri. Ciò significa che qualsiasi caso d’uso che dipende da HVAC, ora può comunicare con l’overlay anziché con il BMS.
  2. Avere i dati da ogni silo raccolti in una posizione centrale riduce la dipendenza del team operativo da ogni singolo fornitore. Si promuove così un ecosistema più cooperativo di fornitori di servizi.
  3. Una piattaforma centralizzata fornisce anche un modello di dati comune. Rende ogni punto dati contestualmente consapevole degli altri che erano precedentemente disconnessi. Il modello di dati potrebbe comprendere quali apparecchiature nel sistema di illuminazione, nel sistema di occupazione e nel sistema HVAC servono la stessa stanza.
  4. Un overlay offre la possibilità di connettersi direttamente a dispositivi IoT moderni e di nuova installazione, come i contatori di presenza. Elimina la necessità di integrazione con i silos tradizionali.
  5. Un overlay basato su cloud fornisce un’interfaccia utente comune per la creazione di operatori su un intero portafoglio per monitorare lo stato di tutti i dispositivi di comunicazione

L’importanza di questi miglioramenti di processo innovativi risiede nel ridurre il tempo in cui le nuove tecnologie possono iniziare a fornire valore. Questo è della massima importanza perché il nostro settore è entrato in un momento storico in cui non abbiamo tempo da perdere.

Smart building. Facilio.

Scuole, college, uffici, centri commerciali, rimangono chiusi o limitati a causa di COVID-19. Ma un fiume di entusiasmo, attenzione e domanda che in precedenza era intrappolato nel mantenere lo status quo nascosto sta fluendo nella nuova tecnologia. Che si tratti delle esigenze dei dipendenti, della capacità di assumere i migliori talenti, della gestione dei rischi nelle catene di approvvigionamento, della continuità operativa, della regolamentazione, dell’interesse degli investitori o delle aspettative dei clienti, il business case è chiaro in tutti i settori.

Gli edifici stanno diventando sempre più sofisticati. La nuova generazione di operatori edili richiederà la tecnologia moderna, non quella degli anni ’80 e ’90. Le tendenze indicano che le tecnologie di costruzione non hanno altra scelta che salire di livello.

Per approfondire la conoscenza di Facilio, consulta la nostra pagina https://www.bludis.it/facilio/ oppure contatta gli specialisti di Bludis allo 0643230077 o invia una e-mail a sales@bludis.it

E non dimenticare il webinar su “la gestione del Facility & Energy Management in un unico ambiente cloud”, il primo webinar in italiano!

Si terrà martedi 21 giugno alle ore 11:00, per iscriverti vai al seguente link:

ISCRIVITI AL WEBINAR!

  • Talk to Bludis!

    Talk to Bludis!

    Parlaci, esplora le nostre soluzioni, scoprici da vicino. Perché partecipare Perché non è …
  • Malicious activity.

    Malicious activity. Fattori influenzanti.

    Malicious activity. Fattori influenzanti. Ci sono quattro fattori che possono influenzare …
  • Direct Routing.

    Direct Routing. Ribbon & Microsoft.

    Direct Routing. Ribbon & Microsoft. Ribbon Communications nasce dalla fusione di due g…
Altri articoli correlati
  • Talk to Bludis!

    Talk to Bludis!

    Parlaci, esplora le nostre soluzioni, scoprici da vicino. Perché partecipare Perché non è …
  • Malicious activity.

    Malicious activity. Fattori influenzanti.

    Malicious activity. Fattori influenzanti. Ci sono quattro fattori che possono influenzare …
  • Malicious Insiders.

    Malicious Insiders. Portrait of…

    Malicious Insiders. Portrait of… Mentre le aziende spendono una buona quantità di denaro p…
Altri articoli da Redazione
  • Talk to Bludis!

    Talk to Bludis!

    Parlaci, esplora le nostre soluzioni, scoprici da vicino. Perché partecipare Perché non è …
  • Malicious activity.

    Malicious activity. Fattori influenzanti.

    Malicious activity. Fattori influenzanti. Ci sono quattro fattori che possono influenzare …
  • Malicious Insiders.

    Malicious Insiders. Portrait of…

    Malicious Insiders. Portrait of… Mentre le aziende spendono una buona quantità di denaro p…
Altri articoli in Reti & Mobile

Leggi anche

Talk to Bludis!

Parlaci, esplora le nostre soluzioni, scoprici da vicino. Perché partecipare Perché non è …