Home Internet & Social Network Windows 10, rubato codice sorgente

Windows 10, rubato codice sorgente

2 minuti di lettura
0
276
Canale Sicurezza - Windows 10

Microsoft è nuovamente sotto attacco degli hacker.

Dopo essere stata uno dei bersagli preferiti di Wannacry, infatti, l’azienda di Redmond ha subito un grave furto di dati relativi alla composizione del codice sorgente di Windows 10.

Ignoti finora gli autori del misfatto. Si sa soltanto che le informazioni sono visualizzabili sul sito BetaArchive.com, e che le conseguenze del fatto sono gravi, poiché il materiale in questione è condiviso da Microsoft con i governi dei vari Paesi e quindi, ora, i bug a disposizione degli hacker possono “bucare” non soltanto l’Os Windows ma anche i sistemi informativi delle diverse cancellerie.

Come hanno spiegato i tecnici Microsoft, i file trafugati sono molto preziosi. Al loro interno infatti si trova il codice che Windows 10 impiega per funzionare con l’hardware dei Pc; in particolare, si tratterebbe del risultato dei lavori congiunti con la Shared Source Initiative, il programma attraverso cui Microsoft condivide parte del proprio codice sorgente con governi, aziende, clienti qualificati e partner per individuare errori e vulnerabilità.

È una massiccia fuga di notizie – chiariscono da Redmond-. Tutti coloro che hanno queste informazioni possono ora passarle al setaccio per individuare vulnerabilità nella sicurezza. Il codice funziona al cuore del sistema operativo di Microsoft“.

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in Internet & Social Network

Leggi anche

Cybersecurity 2019. 10 Best Practices.

Cybersecurity 2019. Dieci Best Practices per il nuovo anno. Mentre il 2018 si chiude rapid…