Home Internet & Social Network Roma capitale delle botnet

Roma capitale delle botnet

2 minuti di lettura
0
104
Canale Sicurezza - botnet

Roma, un primato che non entusiasma: secondo i risultati di una mappa online recentemente sviluppata da un team internazionale di ricerca, la capitale sarebbe la prima città in Italia per estensione di botnet. E la terza in Europa per la presenza delle medesime reti zombie.

Una notizia che riporta il nostro Paese al centro delle dinamiche globali del cybercrimine e che ci ricorda come il vecchio trucco di impiegare una rete di dispositivi, infettata all’insaputa dei legittimi proprietari, quale vettore per la diffusione di virus vari nella Rete sia un sistema a “colpo sicuro”.

Generabili o disponibili a noleggio nel Deep Web, infatti, le botnet procedono ricorrentemente all’organizzazione di attacchi coordinati in Internet; i sistemi zombie, poi, sono impiegati per inoltrare spam, trojan, pishing, ransomware: tutti gli ingredienti per il Far West della Rete.

In particolare, secondo la ricerca citata, nell’area Emea l’Italia è la seconda country per la diffusione di botnet, a stretto giro con la Turchia, il Paese che dall’applicazione della banda larga ha subito il maggior contraccolpo in termini di propagazione di malware.

In tale contesto, Roma guida la classifica delle macchine infette, seguita da Milano, Torino, Firenze, Arezzo e Modena.

Un elenco, quest’ultimo, che dimostra, tra l’altro, come non via sia alcun criterio di rilevanza politica o economica a determinare la frequenza delle botnet. Basta uno spiraglio nei firewall.

 

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in Internet & Social Network

Leggi anche

Cybersecurity 2019. 10 Best Practices.

Cybersecurity 2019. Dieci Best Practices per il nuovo anno. Mentre il 2018 si chiude rapid…