Home Reti & Mobile Judy, clic falsi su Android

Judy, clic falsi su Android

3 minuti di lettura
0
162
Canale Sicurezza - Judy Malware

Sfrutta il business dei clic sui banner pubblicitari. E l’ingenuità dei giovani utenti.

Si tratta di Judy, il nuovo malware recentemente scoperto da un gruppo internazionale di ricercatori e individuato, neanche a dirlo, tra le righe dell’ecosistema Android.

Infatti, se l’obiettivo degli autori del virus è quello di sfruttare gli immensi proventi delle inserzioni online, niente è più indicato del sistema operativo dell’Omino Verde, il più scaricato e utilizzato.

Identificato all’interno di quarantuno applicazioni presenti in Google Play, targate Enistudio Corp e facenti capo alla casa produttrice coreana Kiniwini, Judy, che non lascia traccia di sé nelle performance del device, inietta in realtà negli smartphone un notevole numero di infezioni, finalizzate a innescare un meccanismo di clic automatici all’indirizzo dei più disparati banner pubblicitari fraudolenti e a generare, in questo modo, introiti per i suoi autori.

Pare, a detta dei tecnici che lo hanno scoperto, che si tratti della più ampia campagna di malware che sia mai stata scovata su Android fino a oggi. Ma qual è il suo funzionamento?

Una volta che l’utente ha scaricato l’applicazione, questa registra silenziosamente delle connessioni con il server di controllo e in seguito avvia dei collegamenti con una serie di indirizzi url, tramite una pagina web nascosta, travestendosi da pc e rimbalzando a sua volta su un numero vario di siti” si legge nella nota ufficiale rilasciata dai ricercatori.

In pratica, è una botnet. Che però ha aggirato tutti i controlli di sicurezza predisposti da Google. Ora da Mountain View chiariscono che le app incriminate sono state opportunamente rimosse dal Play Store, ma il numero di utenti già colpiti oscilla tra 8,5 e 36,5 milioni.

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in Reti & Mobile

Leggi anche

Sophos Mani in Pasta!

Sophos Mani in Pasta! – Partner Recruitment Il 2019 si preannuncia un anno ricco di …