Home Reti & Mobile Italiani, per il 92% non esiste cybercrimine

Italiani, per il 92% non esiste cybercrimine

1 minuti di lettura
0
303
Canale Sicurezza - cybercrime

Italiani immuni dal cybercrimine.

È questa la convinzione, evidentemente fasulla, che circola tra i nostri connazionali e che, stando alle ultime ricerche internazionali svolte sul tema della sicurezza informatica, accomuna il 92% dei possessori di un dispositivo connesso in Rete. Prevedibile il corollario: il 46% del campione non installa soluzioni antimalware sui device.

Un dato preoccupante, se si considera che attualmente nel mondo vengono catalogate 176 nuove minacce ogni minuto e che, nel 2016, l’incidenza del ransomware è aumentata dell’88%.

In particolare, sembriamo essere presi di mira soprattutto dal virus con riscatto e dal pishing, le due tipologie di minaccia informatica che, appunto, proliferano in condizioni di ignoranza dell’utente rispetto al potenziale di pericolo presente durante la navigazione in Internet.

Del resto, anche le minacce “tradizionali” non sono da meno: il classico malware è cresciuto nel 2016 del 24%, sfiorando quota 638 milioni di campioni, mentre il fronte avvenieristico dello Iot paga ancora, a livello globale, le conseguenze nefaste scatenate da Mirai, la botnet che nello scorso mese di ottobre ha causato il black out informatico sulla east coast degli Stati Uniti.

 

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in Reti & Mobile

Leggi anche

Panda Patch Management. Stop alle vulnerabilità!

Panda Patch Management. Stop alle vulnerabilità! Panda Patch Management. Panda Security, d…