Home Reti & Mobile Instagram flaw. Nuove vulnerabilità!

Instagram flaw. Nuove vulnerabilità!

6 minuti di lettura
0
85
Instagram flaw.

Instagram flaw. Nuove vulnerabilità!

Instagram ha individuato una falla nella sicurezza che potrebbe essere utilizzata per esporre i post privati. Ciò significa che messaggi e messaggi privati possono essere condivisi con quasi tutti, non solo con amici fidati. Più preoccupante è il fatto che non ci sono strumenti speciali richiesti per accedere a post segreti.

Instagram flaw. Addresses.

Ogni singola pagina web su Internet ha un indirizzo: è così che i nostri browser sanno dove trovarla. Alcuni indirizzi come pandasecurity.com sono ben pubblicizzati: devono essere trovati facilmente. Anche i post privati su Instagram hanno un indirizzo: non è immediatamente visibile. Ma può essere trovato molto facilmente. La maggior parte dei browser (Chrome, Safari, Firefox, Edge) include strumenti di sviluppo di base che consentono di visualizzare il codice che definisce l’aspetto della pagina. Visualizzando il codice sorgente della pagina, puoi trovare rapidamente e facilmente l’indirizzo di post e immagini “privati”. Una volta che si ha l’indirizzo, può essere ricondiviso sui social media, nei messaggi e nelle e-mail. Chiunque fa clic sul link può vedere i tuoi post privati, anche se non ti segue. I ricercatori hanno anche scoperto che è possibile accedere ai post “eliminati” utilizzando questi indirizzi nascosti. E questo vale anche per i post privati impostati per l’eliminazione automatica dopo 24 ore.

Instagram flaw. Promemoria sulla privacy.

Sebbene chiunque possa vedere i tuoi contenuti privati utilizzando uno di questi link, solo il destinatario dei tuoi messaggi privati può accedere al suo indirizzo. La condivisione di post privati può essere effettuata solo da qualcuno di cui ti fidi. EDi seguito, qualche suggerimento per migliorare la sicurezza dei tuoi messaggi.

Instagram flaw. Facebook.

Facebook ha una pessima nomina in merito alla sicurezza dei dati. Avendo acquistato Instagram, ha ulteriore accesso alle tue informazioni. La loro è una storia di perdita, condivisione eccessiva ed esposizione dei dati appartenenti ai loro utenti. Pensa sempre con molta attenzione prima di condividere informazioni personali sensibili sui social media.

Instagram flaw. Nulla è mai veramente cancellato!

Non pubblicare mai online qualcosa di cui potresti pentirti in seguito: esisterà sempre da qualche parte, per sempre.

Instagram flaw. Privato oggi, pubblico domani.

Tutto ciò che condividi in privato, potrebbe in seguito essere condiviso pubblicamente. Anche se Instagram trova un modo per impedire la scoperta di indirizzi di immagini nascoste, non c’è nulla che impedisca ad esempio a qualcuno di condividere schermate. Se non desideri che le informazioni private vengano rese pubbliche, non condividerle. Anche le immagini inviate da canali veramente sicuri e privati come iMessage possono essere copiate e condivise pubblicamente.

Instagram flaw. Proteggi te stesso e la tua famiglia.

Gli adulti possono – e dovrebbero – essere in grado di seguire queste linee guida. Ma i più giovani potrebbero aver bisogno di un aiuto extra. Scarica una versione di prova gratuita di Panda Dome e fai vedere come è possibile utilizzare Internet in sicurezza. Inizia filtrando i siti Web soggetti a limiti di età come Instagram e Facebook. Una volta che sei sicuro che siano pronti, puoi consentire l’accesso, ma monitora il loro utilizzo per assicurarti che non condividano eccessivamente le informazioni personali sensibili.

La vera sicurezza di Internet è una combinazione di tecnologia e buon senso.

Consulta la nostra pagina per avere una overview sulla soluzione Panda Security http://www.bludis.it/panda/

Se invece vuoi maggiori informazioni di carattere tecnico o commerciale contatta gli specialisti Bludis allo 0643230077 o invia una e-mail a sales@bludis.it

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in Reti & Mobile

Leggi anche

Money Rescued. Come investirlo.

Money Rescued. Come investirlo. Le minacce interne possono costare alle aziende svariati m…