Home Reti & Mobile Aiuto, ho diffuso un malware!

Aiuto, ho diffuso un malware!

4 minuti di lettura
0
219
Canale Sicurezza - Malware Bludis Libra Esva

Ho diffuso un malware in azienda!
Le email sono uno strumento efficace per le comunicazioni soprattutto in ambito lavorativo. La posta elettronica che una volta poteva essere letta solo dal nostro computer, ora è accessibile da tutti i dispositivi mobile (smartphone, smartwatch, tablet, etc.). Questa efficacia però non ha solo lati positivi. Quante volte vi è capitato che un vostro collega abbia diffuso in azienda un malware via email? Gli attacchi degli hackers sono sempre più sofisticati e spesso è facile cadere nelle mani del cybercrime. Se individuato in tempo il problema, può essere risolvibile altrimenti si rischia di mettere in ginocchio un’azienda e tutti i preziosi dati in essa contenuti. È il momento di dire basta a questo problema e proteggere seriamente la tua posta elettronica. L’aiuto arriva da Libra Esva, l’email content gateway made in Italy che, negli ultimi anni, si è affermato tra le migliori soluzioni di Email Security. Per contrastare l’ondata di nuove minacce che, recentemente, hanno colpito il nostro Paese e che sembrano destinate a incrementare le loro potenzialità, Libra Esva ha rilasciato due importanti funzionalità, disponibili gratuitamente con la versione 4.1 del prodotto, al fine di rilevare gli attacchi più avanzati e difficili da riconoscere. Di seguito solo alcune delle nuove funzionalità:

  • Quick Sand Protection: Con questa nuova funzionalità, il prodotto è in grado di rilevare e classificare i contenuti attivi in tutti i documenti di Microsoft Office e nei file PDF. Sulla base del risultato dell’analisi, si ha la possibilità sia di rimuovere il contenuto attivo, per avere i documenti puliti, sia di bloccare l’intero documento.
  • UrlSandbox Protection Sandboxing: Questa funzionalità permette di contrastare gli attacchi di spear phishing, exploit zero-day e i ransomware, attraverso un controllo in real time. Al momento del “click” sul link, la UrlSandbox analizza la pagina, verificandone il comportamento e controllando che questo sia già presente in database e riconosciuto come possibile minaccia.

Se ti interessa approfondire la conoscenza del prodotto, puoi partecipare al Webinar gratuito organizzato da Bludis il 17 febbraio alle ore 11:00. Per iscriverti clicca sul seguente link: ISCRIZIONE http://www.bludis.it/registrazione-webinar/?webinarKey=7019772992922150915&hide=

Oppure contatta gli specialisti sulla sicurezza Bludis telefonicamente allo 0643230077 o manda una email a sales@bludis.it

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in Reti & Mobile

Leggi anche

Panda Patch Management. Stop alle vulnerabilità!

Panda Patch Management. Stop alle vulnerabilità! Panda Patch Management. Panda Security, d…