Home Cloud Cybersecurity, il piano del governo

Cybersecurity, il piano del governo

3 minuti di lettura
0
273
Canale Sicurezza - Piano Nazionale per la protezione cibernetica e la sicurezza informatica

È ufficiale il nuovo Piano Nazionale per la protezione cibernetica e la sicurezza informatica.

Adottato dal presidente del Consiglio Paolo Gentiloni con deliberazione unanime del Cisr (Comitato interministeriale per la sicurezza della Repubblica) il piano prevede la realizzazione di diversi obiettivi a livello sia strategico che operativo.

Come specificato nella prefazione del documento: “Il Piano Nazionale per la protezione cibernetica e la sicurezza informatica, in linea di continuità con quello relativo al biennio 2014-2015 e alla luce dell’esperienza maturata nel corso dello stesso, individua gli indirizzi operativi, gli obiettivi da conseguire e le linee d’azione da porre in essere per dare concreta attuazione al Quadro Strategico Nazionale per la sicurezza dello spazio cibernetico (QSN), alla luce degli indirizzi per la protezione cibernetica e la sicurezza informatica indicati dal Presidente del Consiglio dei Ministri nella sua qualità di Organo di vertice dell’architettura nazionale cyber“.

Nel dettaglio, il documento mira a sviluppare gli indirizzi strategici previsti, tra cui:

  • Potenziamento delle capacità di difesa delle infrastrutture critiche nazionali e degli attori di rilevanza strategica per il sistema-Paese
  • Miglioramento delle capacità tecnologiche, operative e di analisi degli attori istituzionali interessati
  • Incentivazione della cooperazione tra istituzioni ed imprese nazionali
  • Promozione e diffusione della cultura della sicurezza cibernetica
  • Rafforzamento della cooperazione internazionale in materia di sicurezza cibernetica
  • Rafforzamento delle capacità di contrasto alle attività e contenuti illegali on-line

Come recita il comunicato del DIS (Dipartimento delle informazioni per la sicurezza) il Piano stabilisce la roadmap relativa all’adozione da parte dei soggetti pubblici e privati (di cui al DPCM 17 febbraio 2017 recante indirizzi per la protezione cibernetica e la sicurezza informatica nazionali) delle misure prioritarie per l’implementazione del Quadro Strategico Nazionale, sulla base di un dialogo in continua evoluzione che vede nella protezione cibernetica e nella sicurezza informatica nazionali non solo un obiettivo, ma soprattutto, un processo che coinvolge tutti gli attori interessati, a vario titolo, alla tematica cyber.

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
  • Canale Sicurezza - wikileaks

    Wikileaks, la Cia forza gli antimalware

    Quando nel 1949 ne parlava Orwell in 1984 sembrava fantascienza, invece è realtà: il Grand…
  • Canale Sicurezza - ibm watson

    Ibm Watson for Cyber Security

    “Uno step critico per il progresso dei sistemi cognitivi nell’ambito della sicurezza infor…
  • windows def

    Microsoft, sicurezza APT

    Questa la denominazione della nuova e rivoluzionaria infrastruttura di protezione che Micr…
Altri articoli in Cloud

Leggi anche

Cybersecurity 2019. 10 Best Practices.

Cybersecurity 2019. Dieci Best Practices per il nuovo anno. Mentre il 2018 si chiude rapid…